Sensori Anti-abbandono (19)

84 recensioni

ConsoBaby vi aiuta a scegliere!

 

Questa pagina ha l’obiettivo di darvi le informazioni necessarie per permettervi di conoscere il mondo dei sensori anti-abbandono.

Troverete le opinioni dei genitori che li hanno già acquistati e, qualora vogliate acquistarne, i criteri da tenere in considerazione per trovare il prodotto che meglio corrisponde alle vostre esigenze.

 

Cos’è un dispositivo anti-abbandono?

 

Un dispositivo anti-abbandono è un sistema progettato per garantire la sicurezza del bambino a bordo di un veicolo: esso permette di rilevarne la presenza all’interno dell’automobile e di segnalarla attivando un sistema di allarme, in caso di allontanamento del conducente dal veicolo.

 

Perché acquistarlo?

 

A partire dal 7 novembre 2019, in Italia scatta l’obbligo di dotarsi di un dispositivo anti-abbandono a bordo di un veicolo per il trasporto di bambini da 0 a 4 anni. Dal 6 marzo 2020, per chi ne è sprovvisto, vengono applicate sanzioni che vanno da 83 a 133 euro.

 

Come scegliere?


Prima di scegliere un dispositivo anti-abbandono è importante conoscere le diverse soluzioni presenti sul mercato, al fine di compiere una scelta che meglio si adatti alle proprie esigenze.

A seconda delle diverse esigenze, esistono 3 diverse tipologie di sistemi anti-abbandono:

1. Sistemi già integrati nel seggiolino auto dalla casa produttrice (come i seggiolini Oasys 0+ UP, Oasys i-Size , AroundU e SeatUp 012 di Chicco già dotati di dispositivo Bebe Care Easy Tech), da tenere in considerazione nel caso in cui vogliate acquistare un seggiolino auto per il vostro bambino.

2. Sistemi già in dotazione con il veicolo o acquistabili su richiesta, da considerare qualora si pensi all’acquisto di un nuovo veicolo.

3. Sistemi indipendenti dai primi due e universali, sui quali probabilmente ricadrà la vostra scelta nel caso in cui disponiate già di un seggiolino auto e dobbiate acquistare un dispositivo anti-abbandono.

 

Dispositivi anti-abbandono indipendenti: con o senza smartphone?


I dispositivi anti-abbandono indipendenti dal seggiolino auto e dal veicolo si suddividono, a loro volta, in ulteriori modelli.

 

Modelli che necessitano di connessione smartphone


Sono dispositivi che comprendono sensori, sottoforma di cuscino da posizionare sul seggiolino auto o di dispositivo da inserire nel sistema delle cinture di sicurezza del seggiolino, che si collegano via bluetooth ad un’apposita App da scaricare sul proprio smartphone. Il sensore rileva la presenza del bambino seduto sul seggiolino e, in caso di allontanamento dal veicolo da parte del conducente, attiva diversi livelli d’allarme visivi e sonori. In caso di mancata risposta, il dispositivo invia un SMS con le coordinate dell’auto a diversi numeri precedentemente memorizzati sull’app. Ad esempio: Bebe Care Easy Tech, Tippy on Board, e-Safety Bebe Confort.

 

Cosa dicono le mamme su ConsoBaby


Vantaggi: sicurezza del bambino, facilità di installazione e di utilizzo, compatibilità con tutti i seggiolini auto.

Svantaggi: impossibilità di utilizzarli se si dimentica lo smartphone, si scarica la batteria o se ci sono problemi di copertura GPS.

 

Modelli che non rendono necessario l’utilizzo dello smartphone


Esistono dispositivi anti-abbandono che possono essere utilizzati indipendentemente dallo smartphone. Anche in questo caso comprendono sensori da posizionare sul seggiolino auto per rilevare la presenza del bambino, ma che vengono collegati, attraverso un cavo in dotazione, direttamente alla presa accendisigari dell’automobile. Attraverso l’emissione di segnali luminosi e sonori, ricordano al conducente che il bambino è all’interno della vettura. Ad esempio Remmy.

Vi sono modelli che non richiedono l’utilizzo dello smartphone e che possono essere installati direttamente nell’automobile attraverso una centralina elettronica, come Bebè Reminder.

Ulteriori modelli prevedono la possibilità di essere utilizzati in entrambi i modi (con e senza smartphone), come ad esempio BabyBell e SaveMyChild.

 

Cosa dicono le mamme su ConsoBaby


Vantaggi: sicurezza, possibilità di utilizzarli anche se non sono collegati allo smartphone.

Svantaggi: presenza di un cavo all’interno dell’auto.

 

Quanto costa un dispositivo anti-abbandono?


Il budget per l’acquisto di un dispositivo anti-abbandono varia da 39 a 249 euro.

 

Fascia bassa

 

Dispositivo Anti-abbandono Bebe Care Easy Tech di Chicco - 39€

Dispositivo Anti-abbandono Tippy on Board di Digicom - 52€

Dispositivo Anti-abbandono Steelmate di BabyBell - 59€

 

Fascia media

 

Dispositivo Anti-abbandono Ally Pad di Inglesina - 61€

Dispositivo Anti-abbandono SensorSafe di Cybex - 64€

Dispositivo Anti-abbandono di BeSafe - 65€

Dispositivo Anti-abbandono Cuscino Smart di BABI - 66€

Dispositivo Anti-abbandono Memo Pad di Peg Perego - 69€

Dispositivo Anti-abbandono NIDO di Iety Srl - 69€

Dispositivo Anti-abbandono Babyguard Foppapedretti - 74€

Dispositivo Anti-abbandono e-Safety di Bebè Confort - 79€

Dispositivo Anti-abbandono di Remmy - 81€

Dispositivo Anti-abbandono Baby Beep - 90€

Dispositivo Anti-abbandono Salvalavita Baby di Beghelli - 97€

 

Fascia alta

 

Dispositivo Anti-abbandono V-Baby Alert di Vodafone - da 99€

Dispositivo Anti-abbandono Save My Child di Tommesani Snc - 129€

Dispositivo Anti-abbandono KIP di Noratech Srl - 165€

Dispositivo Anti-abbandono Bebè Reminder - 249€

 

Da sapere

 

E’ necessario che il dispositivo anti-abbandono:

- sia sempre correlato di un certificato di conformità rilasciato dal produttore

-si attivi automaticamente e ne dia segnale, senza che siano richieste ulteriori azioni da parte del genitore

-emetta segnali di allarme che siano percepibili.